Perché la vostra clinica ha bisogno della salute digitale: Cosa dice la scienza

Perché la vostra clinica ha bisogno della salute digitale: Cosa dice la scienza

La pandemia ha rivoluzionato l'assistenza sanitaria e il mondo. Ma oggi che l'assistenza faccia a faccia sta tornando ad essere quella di un tempo, c'è ancora spazio per la salute digitale nei contesti clinici? Scopritelo qui di seguito.

non credeteci sulla parola

Il passaggio alla tecnologia sanitaria digitale è iniziato molto prima del COVID-19, ma la pandemia ha accelerato questo passaggio. Durante la pandemia, gli operatori sanitari sono stati costretti a considerare metodi alternativi per fornire assistenza a chi ne aveva bisogno. Oggi la COVID-19 sta scomparendo e possiamo di nuovo fornire cure faccia a faccia. Alla luce di ciò, c'è ancora posto per la salute digitale nei contesti clinici?

All'inizio, la trasformazione digitale può sembrare dirompente; l'integrazione di nuovi strumenti nelle vecchie routine è impegnativa. Tuttavia, grazie a un investimento iniziale in termini di tempo, si raccoglieranno rapidamente i frutti. La sanità digitale può migliorare l'accessibilità e il raggio d'azione, incrementare i risultati per i pazienti e, allo stesso tempo, creare risparmi di tempo e di costi.

Secondo il rapporto Global Strategy on Digital Health 2020-2025 dell'OMS , "accelerando lo sviluppo e l'adozione di soluzioni sanitarie digitali appropriate, accessibili, economiche, scalabili e sostenibili, incentrate sulla persona" si potrebbe migliorare la salute "per tutti, ovunque".

I benefici sono supportati anche dalla scienza. Diamo quindi un'occhiata alle prove.

Che cos'è la salute digitale?

Innanzitutto, assicuriamoci che stiamo parlando delle stesse cose. Secondo l'OMS, la salute digitale può essere definita come "il campo delle conoscenze e delle pratiche associate allo sviluppo e all'uso delle tecnologie digitali per migliorare la salute". In altre parole, nel contesto della pratica fisioterapica, la salute digitale è, ad esempio, l'uso di EMR, di strumenti elettronici di programmazione e triage, di indossabili, di ePROM e di monitoraggio, di Telesanità , comprese le videochiamate, di prescrizione di esercizi e di educazione utilizzando, ad esempio, programmi online e applicazioni mobili per la consegna di esercizi e di educazione e la messaggistica (a)sincrona, e così via.

Vantaggi della salute digitale nell'assistenza sanitaria generale

1. È incentrato sulla persona

I dati suggeriscono che la sanità digitale fa risparmiare sia denaro che tempo. Ciò potrebbe avvenire attraverso la riduzione dei costi di trasporto, la riduzione dell'utilizzo di risorse sanitarie non necessarie o una migliore gestione del tempo. La salute digitale ha il potenziale per migliorare la comunicazione e la condivisione di informazioni tra paziente/persona e operatore sanitario, nonché la comunicazione e la condivisione di informazioni tra professionisti. La sanità digitale può anche aiutare a prendere decisioni condivise e promuovere la centralità del paziente/persona.

Ad esempio, uno studio qualitativo australiano condotto da Hinman et al. (2017) in contesti fisioterapici ha rilevato che l'equilibrio del potere della relazione terapeutica può passare da un approccio incentrato sul terapeuta a uno incentrato sul paziente quando l'intervento riabilitativo (compresi l'esercizio fisico e l'educazione) viene erogato in videoconferenza. I pazienti - con dolore persistente legato all'osteoartrite (OA) del ginocchio - hanno apprezzato l'attenzione totale e le relazioni amichevoli di supporto sviluppate durante il processo di riabilitazione. Si suggerisce che, partecipando in un ambiente domestico, siano più rilassati. Ciò significa che la riabilitazione può diventare un'esperienza che rafforza la fiducia in se stessi.

"Gli interventi sanitari digitali possono aumentare la soddisfazione, ma anche ridurre il peso e l'ansia dei pazienti e di chi li assiste".

2. È accessibile, accettato ed efficace

Gli interventi di sanità digitale risultano essere molto accettati dai pazienti. Gli interventi di sanità digitale hanno anche il potenziale di promuovere un'assistenza di qualità superiore e in linea con le linee guida attuali. La sanità digitale può anche giovare ai pazienti riducendo i tempi di attesa e rendendo l'assistenza più comoda, mirata e accessibile. Le evidenze attuali suggeriscono che, in ambito fisioterapico, la videoconferenza come metodo di erogazione della fisioterapia può migliorare l'accesso alle cure, essere più flessibile ed efficiente in termini di tempo per i pazienti e migliorare la qualità della vita.

La pandemia COVID-19 ci ha insegnato che le consultazioni faccia a faccia con gli operatori sanitari possono essere supportate - o in alcuni casi sostituite - da interventi sanitari digitali senza compromettere la sicurezza o la qualità. Ad esempio, l'esercizio fisico è la prima scelta di cura per molti disturbi che i fisioterapisti e gli operatori sanitari (HCP) vedono ogni giorno. Una recente revisione sistematica ha concluso che gli interventi di esercizio fisico erogati in videoconferenza sono efficaci nel migliorare la capacità di esercizio e la qualità della vita.

I fisioterapisti che lavorano con pazienti affetti da OA del ginocchio hanno anche riferito che la riabilitazione a distanza consente loro di concentrarsi maggiormente sulla facilitazione dell'autogestione del paziente rispetto ai tradizionali appuntamenti faccia a faccia. Hanno ritenuto che non fosse necessario dedicare tempo a trattamenti pratici che non sono nemmeno considerati la prima scelta di cura per la gestione dell'OA del ginocchio. Inoltre, la riabilitazione a distanza ha rappresentato per i fisioterapisti un'opzione fisicamente meno impegnativa ma efficace.

Uno studio olandese di de Vries e colleghi (2017) ha confrontato l'efficacia della fisioterapia online supportata da app (blended care) con la fisioterapia tradizionale faccia a faccia in adulti con OA del ginocchio o dell'anca. Lo studio ha riportato che il gruppo di intervento con una componente digitale ha comportato meno appuntamenti faccia a faccia e meno trattamenti manuali passivi. Inoltre, anche con una riduzione dei trattamenti faccia a faccia e manuali, è emerso che entrambi gli interventi sono stati efficaci; entrambi i gruppi sono migliorati e non ci sono state differenze significative tra i gruppi nel funzionamento fisico e nei livelli di attività fisica al follow-up. Questo dimostra che la fisioterapia può essere almeno in parte sostituita da interventi a distanza utilizzando strumenti digitali.

Inoltre, uno studio svedese di Jönssön et al. (2022) ha dimostrato che le persone affette da OA al ginocchio o all'anca possono trarre beneficio da un intervento di educazione e di esercizio fisico erogato tramite app mobile nella stessa misura di un intervento faccia a faccia con un allenamento di esercizio supervisionato due volte a settimana. Questo studio ha incluso anche adulti anziani, dimostrando che la flessibilità offerta dalla salute digitale non è disponibile solo per la popolazione più giovane.

"I giovani pazienti sono propensi a sfruttare gli strumenti digitali e a utilizzare il cellulare per l'educazione sanitaria, ma anche per ricevere il supporto degli operatori sanitari durante gli interventi di cura".

Gli interventi di sanità digitale possono essere altrettanto validi delle cure tradizionali, se non talvolta leggermente migliori in termini di risultati clinici. L'aderenza è stata spesso considerata uno dei fattori chiave per il raggiungimento di questi risultati positivi e si è visto che l'aderenza al trattamento aumenta con gliinterventi di salute digitale .

Ad esempio, negli adulti affetti da patologie muscolo-scheletriche, l'uso di applicazioni mobili con comunicazione bidirezionale come componente della fisioterapia ha dimostrato di migliorare la fiducia del paziente e di aumentare l'aderenza alla terapia di esercizio.

Uno studio olandese che ha analizzato l'efficacia della fisioterapia online supportata da app ("blended care") rispetto alla fisioterapia tradizionale faccia a faccia in adulti con OA del ginocchio o dell'anca ha riportato un'elevata aderenza alla componente digitale. Oltre l'80% dei partecipanti ha aderito alla componente digitale.

3. Fattori ambientali

È inoltre dimostrato che gli interventi di salute digitale hanno il potenziale per essere la strategia più verde per il settore sanitario.

In un altro studio svedese di Holmer e colleghi (2014), sono state utilizzate le teleconferenze con l'obiettivo di ridurre gli spostamenti di pazienti e operatori sanitari. La sostituzione degli appuntamenti faccia a faccia con la teleassistenza ha comportato una riduzione delle emissioni di carbonio fino a 40-70 volte.

In sintesi

Se si adottano soluzioni di sanità digitale adeguate alla propria pratica clinica, la clinica può:

  • Raggiungere livelli più elevati di soddisfazione dei clienti
  • Offrire servizi flessibili, convenienti e accessibili, efficaci quanto gli interventi tradizionali.
  • Utilizzare i dati per migliorare la qualità dell'assistenza
  • Essere più efficienti in termini di costi e di tempo
  • Essere più rispettosi dell'ambiente

Lo sapevate?

‍ L'utilizzo diScale di valutazione e risultati riferiti dal paziente (PROM) nella pratica clinica può migliorare la qualità dell'assistenza, migliorando la comunicazione medico-paziente e la soddisfazione del paziente, aiutando a monitorare l'efficacia della risposta al trattamento e persino aiutando a identificare problemi precedentemente non riconosciuti.

Tuttavia, l'utilizzo di PROM cartacee può risultare poco pratico nella pratica clinica. La sanità digitale riduce le barriere all'uso delle PROM nella pratica clinica, consentendo una raccolta dei dati più efficace e tempestiva, un'analisi e un monitoraggio più semplice.

Ad esempio, è stato riportato che l'uso di PROM elettroniche ha portato a risultati migliori, come la qualità della vita, l'identificazione dei sintomi e la gestione dei pazienti oncologici. Tra i giovani pazienti affetti da dolore, il monitoraggio del dolore tramite un'applicazione mobile ha portato a una migliore aderenza e accuratezza.

Se desiderate provare Physitrack come soluzione per la salute digitale, è più facile che mai! Iniziate oggi stesso la vostra prova gratuita di 30 giorni e scoprite di cosa si tratta.

Riferimenti:

  1. Aapro M, et al. Sanità digitale per un'assistenza di supporto ottimale in oncologia: benefici, limiti e prospettive future. Support Care Cancer. 2020 Oct;28(10):4589-4612. doi: 10.1007/s00520-020-05539-1.
  2. APA Physiotherapy Research Foundation. Rapporto intermedio: Telesanità dai fisioterapisti in Australia durante la pandemia di COVID-19 - Rapporto intermedio ottobre 2020. 2020 Disponibile all'indirizzo: https://australian.physio/sites/default/files/RESEARCH%26PUBLICATIONS/PRF/APA_PRF_Telehealth-interim-report.pdf
  3. Bennell KL, et al. Un sistema di programmazione dell'esercizio basato sul Web migliora l'aderenza all'esercizio domestico per le persone con patologie muscoloscheletriche? Uno studio controllato randomizzato. Am J Phys Med Rehabil. 2019 Oct;98(10):850-858. doi: 10.1097/PHM.00000000001204.
  4. Brown RC, et al. Efficacia dell'esercizio fisico tramite teleassistenza per le malattie croniche: una revisione sistematica e una meta-analisi degli interventi di esercizio fisico erogati tramite videoconferenza. BJSM 2022;bjsports-2021-105118. doi:10.1136/bjsports-2021-105118
  5. Bucki FM, et al. Scoping Review di Telesanità per i disturbi muscoloscheletrici: Applicazioni per la pandemia COVID-19. J Manipulative Physiol Ther. 2021;44(7):558-565. doi:10.1016/j.jmpt.2021.12.003
  6. de Vries HJ, et al. Determinanti dell'adesione alla componente online di un intervento misto per pazienti con osteoartrite dell'anca e/o del ginocchio: A Mixed Methods Study Embedded in the e-Exercise Trial. Telemed J E Health. 2017;23(12):1002-1010. doi:10.1089/tmj.2016.0264
  7. Eze ND, et al. La telemedicina nell'OCSE: Una revisione generale dell'efficacia clinica e dei costi, dell'esperienza dei pazienti e dell'implementazione. PLoS One. 2020;15(8):e0237585. doi:10.1371/journal.pone.0237585
  8. Hewitt S, et al. L'efficacia degli interventi di salute digitale nella gestione delle condizioni muscoloscheletriche: Revisione sistematica della letteratura. J Med Internet Res. 2020 Jun 5;22(6):e15617. doi: 10.2196/15617.
  9. Hinman RS, et al. Sembra un po' assurdo, ma era quasi più personale". A Qualitative Study of Patient and Clinician Experiences of Physical Therapist-Prescribed Exercise For Knee Osteoarthritis Via Skype. Arthritis Care & Research 2017; 69(12): 1834-1844. doi: 10.1002/acr.23218
  10. Holmner A, et al. Impronta di carbonio delle soluzioni di telemedicina: un'opportunità da esplorare per ridurre le emissioni di carbonio nel settore sanitario. PLoS One. 2014 Sep 4;9(9):e105040. doi: 10.1371/journal.pone.0105040.
  11. Hylén M, et al. L'accesso all'assistenza sanitaria percepito dai genitori che assistono il proprio figlio a casa con il supporto di eHealth: un approccio diretto che introduce l'apertura. BMC Health Serv Res . 2022;22(1):1008. . doi:10.1186/s12913-022-08398-0
  12. Jiang X, et al. Il rapporto costo-efficacia degli interventi sanitari digitali nella gestione delle malattie cardiovascolari: Revisione sistematica. J Med Internet Res. 2019;21(6):e13166. doi:10.2196/13166
  13. Jönsson T, et al. Confronto tra la somministrazione faccia a faccia e quella digitale di un programma di trattamento dell'osteoartrite dell'anca o del ginocchio. JAMA Netw Open. 2022;5(11):e2240126. doi:10.1001/jamanetworkopen.2022.40126
  14. Kloek CJJ, et al. Effectiveness of a Blended Physical Therapist Intervention in People with Hip Osteoarthritis, Knee Osteoarthritis, or both: A Cluster-Randomized Controlled Trial. Phys Ther . 2018;98(7):560-570. doi:10.1093/ptj/pzy045
  15. Lear SA, et al. Migliorare l'accesso alla riabilitazione cardiaca utilizzando Internet: uno studio randomizzato. Stud Health Technol Inform. 2015;209:58-66.
  16. Palermo TM, et al. Uno studio randomizzato di diari del dolore elettronici rispetto a quelli cartacei nei bambini: impatto su compliance, accuratezza e accettabilità. Pain. 2004 Feb;107(3):213-219. doi: 10.1016/j.pain.2003.10.005.
  17. Rich E, Lewis S, et al. Generazione digitale della salute? L'uso delle tecnologie per uno "stile di vita sano" da parte dei giovani. Relazione sul progetto. 2020.
  18. Shah AC, et al. Telemedicina in pediatria: Revisione sistematica di studi controllati e randomizzati. JMIR Pediatr Parent. 2021;4(1):e22696. doi:10.2196/22696
  19. Shaygan M, at al. L'effetto di un'applicazione per la gestione del dolore basata su smartphone sull'intensità del dolore e sulla qualità della vita negli adolescenti con dolore cronico. Sci Rep. 2021 Mar 23;11(1):6588. doi: 10.1038/s41598-021-86156-8.
  20. Slater H, et al. Le esperienze dei giovani sul dolore muscoloscheletrico persistente, le esigenze, le lacune e le percezioni sul ruolo delle tecnologie digitali a supporto della loro co-cura: uno studio qualitativo. BMJ Open. 2016 Dec 9;6(12):e014007. doi: 10.1136/bmjopen-2016-014007.
  21. Suso-Martí L, et al. Effectiveness of Telerehabilitation in Physical Therapist Practice: An Umbrella and Mapping Review With Meta-Meta-Analysis. Phys Ther. 2021;101(5):pzab075. doi:10.1093/ptj/pzab075
  22. Valentijn PP, et al. Interventi di salute digitale per le condizioni di dolore muscoloscheletrico: Revisione sistematica e meta-analisi di studi controllati randomizzati. J Med Internet Res. 2022 Sep 6;24(9):e37869. doi: 10.2196/37869.
  23. Weise H, et al. The Effect of an App-Based Home Exercise Program on Self-reported Pain Intensity in Unspecific and Degenerative Back Pain: Pragmatic Open-label Randomized Controlled Trial. J Med Internet Res. 2022 Oct 28;24(10):e41899. doi: 10.2196/41899.
  24. Wongvibulsin S, et al. Interventi di salute digitale per la riabilitazione cardiaca: Revisione sistematica della letteratura. J Med Internet Res. 2021;23(2):e18773. doi:10.2196/187
Inviando questo modulo avete acconsentito a consentire a Physitrack di trattare i vostri dati per soddisfare la vostra richiesta in linea con la nostra politica sulla privacy.
Grazie! Controlla la tua casella di posta per ricevere la guida.
Oops! Qualcosa è andato storto durante l'invio del modulo.

12 anni, 12 domande, 12 lezioni con il CEO e cofondatore di Physitrack Group, Henrik Molin

Si dice che il tempo voli quando ci si diverte. Cosa si può racchiudere negli ultimi 12 anni, dai primi giorni di fondazione di Physitrack all'attuale team di oltre 80 membri che aiutano milioni di persone?

Abbiamo posto a Henrik 12 domande e abbiamo scoperto come questo umile leader riflette sulle 12 lezioni degli ultimi 12 anni.

Preparatevi ad approfondire la storia di Physitrack, a conoscere meglio Henrik Molin e a scoprire quali innovazioni sono in arrivo nell'entusiasmante panorama della salute digitale.

E se la prescrizione dell'esercizio fisico potesse essere ancora più veloce?

A volte è necessario assegnare un programma il più rapidamente possibile. Ecco l'EasyAssign di Physitrack: assegnare i programmi direttamente dal cestino, senza parametri di esercizio, solo con una breve istruzione, personalizzabile in base alle esigenze individuali del paziente. Ma come funziona? Scopriamolo.

Rompere i confini: La fusione tra fisioterapia e IA

Nel dinamico mondo della fisioterapia, i progressi tecnologici continuano a plasmare il panorama della cura dei pazienti. Sebbene esista una sana resistenza nei confronti dell'IA e delle sue implicazioni, l'IA ha molto da offrire, che forse non abbiamo ancora compreso appieno.

Immagine da Movement Clinic

Movimento Clinica per consentire il movimento per uno scopo più grande

La Movement Clinic è sempre alla ricerca di modi per migliorare il recupero dei suoi pazienti. Con Physitrack, hanno fatto un passo avanti nell'aiutare i pazienti a raggiungere un migliore benessere e movimento.

> 1100

numero di dipendenti

2018

anno dall'utilizzo di Physitrack

> 12,000

operazioni all'anno

Immagine da Movement Clinic

Movimento Clinica per consentire il movimento per uno scopo più grande

La Movement Clinic è sempre alla ricerca di modi per migliorare il recupero dei suoi pazienti. Con Physitrack, hanno fatto un passo avanti nell'aiutare i pazienti a raggiungere un migliore benessere e movimento.

> 1100

numero di dipendenti

2018

anno dall'utilizzo di Physitrack

> 12,000

operazioni all'anno

Immagine da Movement Clinic

Movimento Clinica per consentire il movimento per uno scopo più grande

La Movement Clinic è sempre alla ricerca di modi per migliorare il recupero dei suoi pazienti. Con Physitrack, hanno fatto un passo avanti nell'aiutare i pazienti a raggiungere un migliore benessere e movimento.

> 1100

numero di dipendenti

2018

anno dall'utilizzo di Physitrack

> 12,000

operazioni all'anno

freccia a sinistra
freccia a destra

Pronti per iniziare?

Unitevi a migliaia di professionisti soddisfatti e portate il vostro studio al livello successivo. La soluzione perfetta per supportare l'intero percorso del cliente. Tutto in un'unica applicazione.

Prescrizione dell'esercizio
Raccolta di dati sui Valutazioni per facilitare l'analisi
Telesanità e messaggistica